ABOUT ME

SKILLS

Marketing

Development 100%
Design 100%
Marketing 100%

Websites

Development 100%
Design 100%
Marketing 100%

PR

Development 100%
Design 100%
Marketing 100%

STRATEGIA & CREATIVITA'

BLOG

  • COME STRUTTURARE UNA STRATEGIA DI DIGITAL MARKETING

    COME DEFINIRE UNA STRATEGIA DIGITALE


    L’importanza del marketing digitale cresce di giorno in giorno in maniera esponenziale, invadendo tutti i campi della vita quotidiana, dalla semplice informazione sul tempo alla vendita di prodotti specifici, come i farmaci. Adottare perciò una strategia digitale, definita e costruita sulle singole esigenze, aiuta a realizzare e gestire le nostre attività online.
    Qui di seguito una infografica che riassume gli step principali e le azioni da realizzare per una strategia digitale efficace e di successo 😊




    I passi qui definiti possono essere ulteriormente sviluppati e integrati  con la tradizionale analisi SWOT : l'analisi SWOT (conosciuta anche come matrice SWOT) è uno strumento di pianificazione strategica usato per valutare i punti di forza (Strengths), i punti di debolezza (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats) di un progetto o in un'impresa o in ogni altra situazione in cui un'organizzazione


    Grazie ai punti sopra elencati, possiamo definire Digital marketing KPIs:

    1. volume: l'audience che vuoi raggiungere attraverso la misurazione  dei unique visitors o visits
    2. qualità: interazioni e conversioni dei visitatori, ovvero conversion rate
    3. value: l'entità del valore dei leads e delle vendite nel tempo




  • OFFLINE E RICERCA ORGANICA: le due vie principali per LOCAL SEO.


    Sia tu  un negozio di cibo bio, o una catena di negozi di abbigliamento con centinaia di filiali, l’importante è tener presente una strategia di localizzazione seo per garantire la propria presenza sul territorio, e avvicinatesi così al target di riferimento. Si sa, l’accesso diretto ad un servizio o ad un prodotto facilita la proposta commerciale e l’acquisizione dei clienti.

    Google rafforza la presenza dell’offerta aziendale attraverso i suoi prodotti, come i display informativi, i carousel di immagini e le recensioni. Hai bisogno perciò di sfruttare al massimo le possibilità offerte dalle strategie seo, come i dati strutturati di schema.org, social signals, mobile design e ricerca vocale.


    La ricerca organica: l’input alla localizzazione seo.

    Ci sono due motivi importanti  affinché concentrarsi sulla SEO tradizionale:
    1. ·        Il posizionamento organico ha un impatto sul ranking locale
    2. ·         Il local business ha bisogno della ricerca organica (local organic)


    Per guadagnare ranking nella serp locale per  l’offerta commerciale dei tuoi servizi o dei tuoi prodotti hai bisogno di incentivare la tua visibilità organica attraverso i servizi promossi sul tuo sito web o landingpage, supportata da una buona strategia di marketing, quest’ultima basata sul concetto di branding reputation.

    Parlando di ricerca organica occorre quindi tener presente i seguenti fattori:
    • ·         Utilizzo delle parole chiavi nella ricerca locale del prodotto o del servizio
    • ·         Qualità e autorità inbound links

    BRANDING REPUTATION: offline PR per la local seo.

    Come accennato prima, la branding reputation aiuta le strategie  local seo in atto. Quanto viene comunicato offline (depliant, flayer, promozioni radio e tv) contribuisce a creare l’immagine aziendale, la quale influenza anche la propria visibilità nel web.
    Le caratteristiche principali per una buona reputazione possono essere sempifciate nei seguenti punti:
    • -          Guarantee policy al consumatore
    • -          Informazioni sul team e sulla formazione aziendale
    • -          Trasparenza
    • -          Qualità
    • -          Convenienza
    • -          Percezione della fedeltà e dell’onestà aziendale
    • -          Personalità nel management e dello staff

    8 indicatori da tener presente per una strategia local seo vincente:

    A seguire si elencano i punti fondamentali per ottenere un buon ranking nella serp per la ricerca organica locale:
    1.     Business signals (14,7%)
    2.     External local Signals (15,5%)
    3.     On-page Signals (21%)
    4.     Link SIgnals (18,3%)
    5.     Review Signals (9,8%)
    6.     Social SIgnals (6,9)
    7.     Behavioral/Mobile Signals (6,9 %)
    8.     Personalization (8,4 %)




  • Meglio un APP o un SITO WEB?



    Qual è la soluzione ideale per il tuo business on-line?

    Per il 2017 l’esperienza mobile sarà un must assoluto nella progettazione e nel design dei siti web, soprattutto per gli e-commerce. I dati relativi alle transazioni online hanno evidenziato un aumento costante degli acquisti tramite dispositivi mobile. Nel 2016 sono state effettuate da mobile il 34% delle transazioni, e per il 2018 si prevede un aumento intorno al 47%. Visti gli scenari, ora ci si pone il problema tra gli addetti ai lavori: per il mio  business devo optare da subito per una native App, oppure offrire un servizio ottimizzato per la fruizione da mobile? App o Web?

    Quando bisogna  scegliere la soluzione Web responsive?


    Indirizzarsi verso la scelta di un sito ottimizzato per mobile  dipende dagli obiettivi di marketing e dalla tecnologia in uso. Se l’azienda propone i sui servizi e i suoi prodotti per la prima volta,  la scelta di un sito responsive è quella ideale, poiché utilizza tutti i canali, dal desktop ai tablet e agli smartphone.
    L’utilizzo di un browser appropriato con tutte le funzioni, permette ai siti responsive un aumento del Page View, e un miglioramento del Bounce Rate e del Conversion Rate.

    Quando scegliere la soluzione native App? 


    Un sito responsive  ha un user experience limitata,  soprattutto per i piccolo smartphone e le funzionalità touch. Il vantaggio di una app è quello di offrire funzionalità adatte e ottimizzate per specifici dispositivi mobile…
    Soprattutto per le complesse interazioni la soluzione app è da preferire, poiché ha il vantaggio, in particolar modo per lo shopping online, di semplificare e migliorare la conversione all’acquisto.
    Inoltre un app ha come vantaggio quello di essere salvata sul dispositivo, rafforzando la fidelizzazione con l’utente, offrendogli un servizio costante. Chi ha un appa e-commerce installata, ricorrerà regolarmente ad essa, limitandone la ricerca nel web. Uno degli svantaggi dell’app è la sua complessità nell’ambiente di sviluppo, che richiede investimenti che spesso le aziende non possono accollarsi.


    Consigli sulla migliore soluzione da adottare in ambiente di progettazione.




  • Webeldi.com. Powered by Blogger.

    SERVIZI

    CONTATTAMI

    Per qualsiasi informazione o richiesta contattami QUI

    Webeldi